Archivio mensile:febbraio 2010

Homo Hispanicus Formulaunensis

Alonso davanti a Button

Da un punto di vista geografico, il territorio d’elezione di questi ominidi può essere diviso in quattro parti, corrispondenti ai punti cardinali. Di queste, solo tre sono abitate, mentre la parte ovest non presenta insediamenti stabili.

La prima delle tribù che si incontra è quella insediata nella parte sud. Questa è caratterizzata dall’adorazione di Alonso, incentivata dalla presenza della corsia box all’interno del loro territorio. La tribù si è aggregata spontaneamente in un unico conglomerato densamente popolato, proprio in prossimità del box di Alonso. Il resto del territorio è scarsamente abitato e ogni piccola comunità ha come capo un sacerdote della divinità, facilmente riconoscibile dall’abbigliamento (perlopiù rosso, ma nei villaggi più periferici è ancora presente qualche sacerdote gialloazzurro).

Raggiungendo il nord in senso orario si attraversano le praterie dell’ovest. Durante questo viaggio non è difficile incontrare un’altra popolazione, i nomadi. Sono facilmente riconoscibili perché viaggiano in piccoli gruppi, a volte da soli, e portano con sé zaino e macchina fotografica. Fanno frequenti soste per fotografare e per scambiarsi informazioni.

Il nord, forse per la sua lontananza dai box, è abitato da individui scarsamente interessati agli avvenimenti in pista. La maggiore attenzione qui è per il cibo e i divertimenti. Sono distribuiti in maniera omogenea nel territorio e, pur indossando spesso i segni distintivi di Alonso, non sono in realtà caratterizzati da fervente religiosità.

La parte est presenta una vista imponente, specialmente al confine con il sud. Qui si trovano molti individui della tribù dei fotografi, caratterizzati da pesanti e ingombranti macchine fotografiche professionali, con le quali fotografano i piloti in pista. Gli insediamenti sono densamente popolati e presentano grandi spazi vuoti tra l’uno e l’altro, corrispondenti ai luoghi di minor interesse per i fotografi.

Per la cronaca, il più veloce di tutti è stato Webber.

Photogallery

Annunci
Contrassegnato da tag , , ,

Happy Valentine's Day!

Misurare l’amore è già assurdo. Misurarlo con la dimensione dell’iPod è demenziale.

Contrassegnato da tag , , ,