Archivio mensile:dicembre 2009

Cosa ho scritto quest'anno?

Se con questo blog ci facessi dei soldi, questo post sarebbe una bieca operazione commerciale. Visto che non ci faccio i soldi (anzi, ce li spendo), questo post resta una bieca operazione commerciale, ma non mi fa guadagnare un centesimo di più.

Vorrei ripercorrere, mese per mese, quanto ho scritto, riproponendovi in lettura un po’ il best of… se si può parlare di best su questo angolo di internet (che quest’anno ha prodotto 33 articoli, 34 con questo, tanto per consumare un po’ di banda).

Gennaio (3 post)

Un post autocelebrativo, il mio bestseller di sempre, ma soprattutto l’articolo con cui ho aperto l’anno: la recensione di Shantaram. Questa ve la consiglio proprio, anche perché il libro merita!

Febbraio (3 post)

Altri tre post, con un’insospettabile ironia sul Kindle, piccoli errori di stampa sulle ricariche telefoniche e un bellissimo video che spiega la crisi finanziaria for the rest of us. Da vedere.

Marzo (6 post)

Si vede che a marzo avevo proprio poco da fare! Non mi metto a elencarli tutti, sarebbe noiosetto, ne segnalo solo un po’: ho scoperto un nuovo modo di viaggiare (molto geek e divertente, l’ho provato in agosto) e ho scritto la recensione del mio attuale telefonino, l’HTC Dream (il famoso Googlefonino). A quanto pare è la seconda pagina più visitata del mio blog.

Aprile (5 post)

In aprile ho presentato il mio First Cat (in opposizione all’omonimo First Dog), dissertato sulla pronuncia del nome dell’attuale scuderia campione del mondo e scritto un piccolo capolavoro incompreso, con strani legami tra diritto e webdesign… mi hanno dato del matto, ma secondo me resta uno dei miei post meglio riusciti.

Maggio (7 post)

Con la tesi in stallo e l’ultimo esame ancora lontano, maggio è stato prolifico, ben 7 articoli (anche se, quasi tutti di poco spessore). Assolutamente da segnalare il wikinaufragio, esperimento letterario con wikipedia (da ripetere!).

Giugno, Luglio e Agosto (0 post)

Estate, tempo di esami e di vacanze…secondo voi, mi mettevo a scrivere sul blog? Ovviamente no, ma non posso lasciarvi a bocca asciutta, quindi ecco le foto delle vacanze estive (da notare: il geohashing).

Settembre (3 post)

A settembre il blog cambia forma e diventa come lo vedete ora, gli altri due post sono fotografie scattate con il telefonino.

Ottobre (4 post)

Qualche ritoccatina al tema, il nuovo servizio di Google e un articolo sul futuro della lettura, frutto della sperimentazione estiva di un ebook reader. Questo, decisamente buono (ok, io sono l’oste, ma questo è buono davvero!).

Novembre (1 post)

C’è poco da scegliere. Nel mese in cui mi sono laureato, ho scritto solo la recensione dell’ultimo gingillo tecnologico comprato, il Kindle 2. Si integra con l’articolo del mese scorso e sono costretto a dire che è il migliore di novembre, visto che non ho scritto altro.

Dicembre (2 post)

Qui è controverso: devo inserire nel conteggio dei post anche questo? Ma soprattutto, se questo articolo linka tutti i miei post, dovrebbe linkare anche a questo? Facciamo così, lo inserisco nel conteggio (in fondo, l’ho scritto), ma non lo linko (in fondo, lo state leggendo). L’altro mio articolo è su un nuovo strumento di Google per i webmaster, strumento che però, secondo me, non funziona affatto.

E il 2010?

Perché fare previsioni? Quello che verrà, verrà. Buon Anno a tutti!

(Ah, se volete leggere anche i vecchissimi post, senza dover premere diverse volte il pulsante PREV del blog, c’è questo bellissimo archivio che presto avrà uno stile tutto suo e un link in alto per aumentarne la visibilità!)

Contrassegnato da tag , ,

Browser size? Per ora non ci siamo proprio!

Google ha lanciato un nuovo servizio, chiamato Browser Size (attualmente è nei Labs, quindi si spera verrà migliorato). L’idea è quello di restituire velocemente quanta parte di sito è visibile sullo schermo dei visitatori, in base alle statistiche di Google. L’idea sarebbe anche buona (utile, non so…), la realizzazione è però pessima. Tralasciando le linee nere che sembrano disegnate con Paint, come potete notare dalle immagini successive (che si ingrandiranno, se ci cliccate su), questo strumento non tiene minimamente conto del layout della pagina. Su un Aspire One (1024×600), il contenuto degli articoli è visibile per il 95% degli utenti, data, commenti e tag, per il 90%. Su un Dell XPS M1530 (1280×800), magicamente, Browser Size ci dice che in realtà solo il 90% degli utenti riuscirà a vedere il contenuto degli articoli (e l’altro 5%?) e le informazioni sul post saranno visibili solo alla metà dei visitatori. Volete sentirvi male? Su un iMac 21.5” (1920×1080) si consuma un vero dramma: solo il 50% dei visitatori vedrà gli articoli senza dover “scrollare” orizzontalmente e le altre informazioni saranno disponibili a meno di un 9% di visitatori facoltosi e fortunati…Cosa si è perso Google? Semplice, il layout del sito è “centrato” rispetto alla finestra…roba che capirebbe anche IE6…

aone-550

Come si vede su un Aspire One

dell-550

Ecco cosa si vede con il Dell

Con l'iMac? Un dramma...tutto da buttare!

Con l'iMac? Un dramma...tutto da buttare!

Contrassegnato da tag , , , ,